Bagni pubblici

L’attività turistica a Napoli è in fermento e negli ultimi anni il numero di turisti in visita nella città aumenta sempre di più.

Napoli è da qualche anno, finalmente, una città che in tantissimi vogliono conoscere e scoprire, ma è una città “giovane” dal punto di vista di accoglienza turistica.

Una città che oggi sta iniziando a capire che sta diventando una città turistica e non solo la metropoli più grande del Sud Italia.

Di conseguenza è evidente e chiaro che qualche nota dolente c’è.

Ed è mio dovere, per l’obiettivo che mi sono prefissato (ovvero quello di essere la tua guida in questa città) essere sincero e dirti che è davvero difficile trovare dei bagni pubblici a Napoli e quei pochi che ci sono non versano in condizioni di decoro sufficienti da meritare l’interesse di un turista.

Il consiglio che ti do è quello di agire di conseguenza e fare di necessità virtù.

Fai come faccio io.

Si, quando sono per strada e ho bisogno di un bagno entro in un bar, chiedo un caffè e poi gentilmente chiedo di usufruire dei servizi igienici.

È buona educazione, infatti, consumare qualcosa per poter usufruire di un bagno privato.

Ed ecco: quello che può essere visto in prima battuta un problema, si può trasformare in una piacevole e rapida sosta per degustare uno dei tanti prodotti squisiti che questa città ha da offrirti.